Skip to Content

Servizi

L'ADI offre ai soci e a tutti i progettisti e le imprese alcuni servizi nei settori della tutela, della proprietà intellettuale, dell'informazione professionale e della ricerca storica.

Biblioteca Maurizio Magni di Federelegno Arredo a Roma.
Federlegno Arredo offre ai soci di ADI Centro la possibilità di consultare, previa appuntamento, la biblioteca dedicata a Maurizio Magni.

Maurizio Magni, scomparso nel 2007, aveva per anni diretto gli uffici romani di Federlegno Arredo. Uomo di profonda competenza, ha raccolto un grande numero di volumi relativi allo specifico settore del legno e del design, che costituisce ora la biblioteca storica di Federlegno: un servizio prezioso a disposizione di chi – studente o ricercatore – vorrà consultare documenti difficilmente reperibili altrove.
La biblioteca è catalogato ed il catalogo è consultabile online sul sito di Federlegno
Per consultare i libri presso la sede di Federlegno Arredo si prega di prendere un appuntamento telefonando all'ufficio di Roma
tel.  064200681

Il Giurì del design
Istituito nel 1992 su iniziativa di ADI e di Confindustria, si propone di garantire, sulla base di un Codice di autodisciplina, che le creazioni di disegno industriale siano realizzate con prestazioni originali, senza imitazioni o comportamenti sleali.
Il Giurì del design tutela: il diritto dell'utente a non essere tratto in inganno da comportamenti e proposte imitative; il diritto dell'impresa produttrice alla salvaguardia del valore dei suoi originali investimenti in progettazione e sviluppo;il diritto del progettista alla protezione dell'unicità dell'apporto professionale.

L'intervento del Giurì può essere richiesto anche da chi non è socio dell'ADI, progettista oppure impresa, inviando via e-mail alla segreteria del Giurì una richiesta formale con le informazioni generali sul caso in questione.
Per ulteriori informazioni

Il Registro dei progetti
L'ADI offre alle imprese e ai progettisti uno strumento efficace ed economico per tutelare legalmente il loro lavoro: è possibile depositare presso l'associazione, per un periodo di quattro anni (rinnovabile a tempo indeterminato) e a costi modici, copia della documentazione di un progetto. In caso di contestazione sulla data di creazione o sulla paternità del progetto il deposito presso l'ADI costituisce una valida prova. La documentazione, sigillata a cura dell'interessato all'atto del deposito, resta segreta e non preclude in alcun modo il successivo brevetto.
Per ulteriori informazioni

La Commissione per le consulenze professionali
La commissione studia ed elabora per l'associazione proposte e criteri di valutazione in materia di proprietà intellettuale. Fornisce pareri e consulenze su problemi relativi ai rapporti contrattuali (royalties, compensi, formule di contratto tra imprenditori e designer).
Per ulteriori informazioni

Il Centro di informazioni sul materiale
Offre a progettisti e imprese informazioni sui materiali a ogni livello di approfondimento, allo scopo di rendere l'iter della realizzazione di un progetto, dall'idea al prodotto finale, quanto piu semplice e veloce possibile.
Attivo in via sperimentale dal 1998 con consulenze riguardanti l'alluminio, prevede:

  • informazioni generali sulle caratteristiche del materiale e sulle tecnologie piu adatte per la realizzazione di un determinato oggetto, con indicazioni di massima sulle eventuali modifiche da apportare al progetto di base per renderne piu facile la realizzazione.
  • informazioni particolareggiate sugli estrusi d'alluminio, con suggerimenti relativi ai disegni delle sezioni, alle possibilità di lavorazione e ai trattamenti superficiali; sui laminati e sui pressofusi, con indicazioni specifiche sui processi di laminazione, stampaggio e fusione applicati al progetto in esame.
  • ingegnerizzazione del progetto (disegno di matrici e stampi) e controllo dell'intero iter progettuale, con eventuale assistenza presso i produttori del semilavorato e presso il realizzatore del prodotto.

Il servizio ha costi differenziati secondo il livello di informazione richiesto, è aperto a tutti i progettisti e le imprese ed è disponibile ai soci ADI a tariffe preferenziali. Per ulteriori informazioni

La biblioteca "Roberto Sambonet" e la fototeca

Nella sede milanese dell'ADI, già studio di Roberto Sambonet - uno dei maggiori esponenti del disegno industriale italiano - è a disposizione dei ricercatori una biblioteca intitolata al designer scomparso, allestita con la collaborazione del Cosmit. Alla biblioteca, che comprende alcune migliaia di volumi riguardanti il disegno industriale, le tecnologie e le imprese, si affianca un'emeroteca con le collezioni di circa 200 testate giornalistiche specializzate, raccolte negli oltre quarant'anni di attività dell'associazione e in continuo accrescimento, e la documentazione di immagini e testi degli oggetti premiati Compasso d’Oro, e le mostre nazionali ed internazionali organizzati dall’ADI.